Impostazione della sessione di allenamento | YouCoach Salta al contenuto principale

Impostazione della sessione di allenamento

Impostazione della sessione di allenamento

Oltre ad una pianificazione della stagione, YouCoachApp consente di organizzare e schematizzare la singola seduta di allenamento. Programmare la seduta consente di ridurre i tempi morti e di renderla più efficace. 
 
Dal punto di vista pratico e bio-fisiologico la seduta di allenamento si compone di 3 fasi:
  1. Fase iniziale: oltre a obiettivi fisiologici come l'aumento dell'irrorazione sanguigna che porta ossigeno ai muscoli e diminuisce la possibilità di traumi muscolari, questa fase prepara mentalmente i giocatori agli obiettivi che verranno proposti durante la seduta
  2. Fase centrale: il carico di lavoro aumenta e lavorando con diversi mezzi operativi si cerca di raggiungere gli obiettivi della seduta
  3. Fase finale: attraverso mezzi operativi come giochi a tema e giochi condizionati si può verificare l'obiettivo perseguito durante la seduta
 
Come dati predefiniti il programma propone una seduta divisa in 5 fasi:
  • Attivazione (Fase Iniziale)
  • Gioco (Fase centrale)
  • Analitica/Gioco correttivo (Fase centrale)
  • Situazionale (Fase centrale)
  • Finale (Fase finale)

 

 

 
La sequenza proposta è solamente una linea guida che vuole essere di riferimento per organizzare i mezzi operativi da utilizzare durante la seduta; fase iniziale e fase finale sono predefinite (a inizio e a fine seduta) mentre le sottofasi della fase centrale possono essere ridistribuite a piacimento.
 
mycoach create training session
 
Dettaglio delle fasi proposte
  • Attivazione: Nella fase di attivazione consigliamo di utilizzare esercizi che coinvolgano gli atleti singolarmente o in collaborazione e che prevedano obiettivi ben definiti senza la presenza di un avversario, come ad esempio esercizi sui fondamentali tecnici (palleggio, trasmissione a coppie, autocontrolli, finte, cambi di direzione, dominio della palla) o percorsi coordinativi, percorsi tecnici, percorsi tecnico motori ed esercizi psicocinetici.
 
  • Gioco: Nella fase gioco possono essere utilizzati giochi semplificati, giochi condizionati e giochi a tema dove attraverso il condizionamento delle dimensioni del campo o delle regole si ha l'obiettivo di sottolineare e rafforzare un comportamento voluto dal quale poi estrapolare la gestualità.
 
  • Analitica: Nella fase analitica consigliamo di affrontare un particolare gesto tecnico con esercizi mirati sui fondamentali della tecnica individuale, come ad esempio trasmissione, ricezione, guida della palla, colpo di testa e rimessa laterale. Inseriamo nella lista anche il sottoinsieme di esercizi sul cambio di direzione o copertura della palla che consente di sviluppare il dominio della palla stessa e il rapporto atleta/palla.
 
  • Situazionale: Nella fase situazionale consigliamo di inserire esercizi in situazione, esercizi in situazione semplificata ed esercizi psicocinetici. In questi esercizi l'obiettivo dovrà essere raggiunto superando l'opposizione di un avversaro. Alcuni esempi di esercizi in situazione possono essere 1 contro 1, 2 contro 1, 2 contro 2, 3 contro 1, 3 contro 2 e 3 contro 3. Gli esercizi psicocinetici devono prevedere un rapporto con la palla dove il comportamento dell'allievo è vincolato a determinati stimoli visivi od acustici.
 
  • Finale: Nella fase finale oltre al gioco libero consigliamo di utilizzare mezzi operativi come giochi a tema e giochi condizionati dove riproporre l'obiettivo perseguito durante la seduta con la possibilità di valutare gli adattamenti ottenuti nelle fasi precedenti.